VERCELLI

Il vercellese è considerato, da sempre, terra d'acqua. Il territorio intorno alla città di Vercelli, infatti, è caratterizzato dal paesaggio agricolo delle risaie che arriva fino alla piana del fiume Po, al confine con il Monferrato. Qui, tra grange (le aziende agricole derivate nel Medioevo dall'Abbazia di Lucedio) e riserie, ancora oggi si respira un'atmosfera in cui il riso non è solo un prodotto, ma anche cultura a 360°. Il tutto attorno alla città d'arte di Vercelli e al suo profilo turrito medievale. Il territorio cambia verso nord, seguendo il corso del fume Sesia, passando per le colline vitivinicole dei celebri Nebbioli dell'Alto Piemonte (Gattinara ne è l'emblema), per arrivare alla Valsesia, con il Sacro Monte di Varallo, le sue 45 cappelle e le sue circa 4000 figure Patrimonio dell'Umanità Unesco, e con l'area walser dell'alta valle (Alagna, per esempio) dove, ormai nel comprensorio Monterosa Ski, si può godere di esperienze, tradizioni e panorami unici.